GOLOIDEEE DISABILITA IL BLOCKER!!!! EDDAIIIIIIIIIII!!

Come disabilitare adblock
Maccio Capatonda
Birth name Marcello Macchia
Born 2 agosto 1978
Birthplace Vasto

Maccio Capatonda, così (ri)battezzato dopo aver perso anche l’ultimo capello, in video non ha rivali. I suoi sketch, Padre Maronno e Mariottide in testa, sono autentici capolavori di comicità, tutti realizzati negli studi della casa di produzione da lui fondata, la Shortcut Production

Marcello Macchia in arte Maccio Capatonda (Vasto, 2 agosto 1978) è un attore, regista e comico italiano.

Mai dire…

In un primo tempo si è dedicato (accompagnato dal suo inseparabile gruppo) alla produzione di finti reality televisivi, come il Divano Scomodo, il Gabinetto e Il Grandangolo

Queste produzioni posero le basi per la seguente e più famosa produzione di Macchia, l’anno successivo, sempre a Mai dire… con la Gialappa’s. Qui impersonava un attore fittizio – chiamato Maccio Capatonda – che recitava in una serie di sketch, parodia dei più famosi trailer cinematografici. Molte di queste parodie, a loro volta dei veri e propri cortometraggi comici, hanno ottenuto un notevole successo fra gli spettatori del programma e, complice anche la diffusione su Internet (specialmente tramite YouTube), sono diventati dei veri e propri oggetti di culto tra gli appassionati. linguaggio ed i modi propri di questa forma di comunicazione con effetti spesso surreali. Alla comicità contribuiscono gli “attori” che, insieme a Capatonda, “recitano” in questi sketch: personaggi uniti dal comune denominatore della totale incapacità espressiva e recitativa e contraddistinti da nomi alquanto improbabili.

Sempre in chiave parodistica Macchia ha presentato altri sketch:

  • quelli legati alle fiction televisive: Padre Maronno e L’ispettore Catiponda (fino all’estremo Ispettore Santo Maroponda)
  • le finte pubblicità delle Edizioni del Bradipo,
  • gli Spot Piccol, Mai dire Grande Fratello Show,

Dal 23 gennaio 2007, con l’arrivo di Mai Dire Martedì,

All Music Show

Nella stagione televisiva 2005-2006 partecipa allo show televisivo All Music Show, sketch che mettono alla berlina celebri trasmissioni televisive, televendite o telefilm, portandone le situazioni tipo ed i luoghi comuni fino all’eccesso con fini umoristici.

Tra i principali troviamo:

  • Intralci – una soap opera ai confini della realtà. Vengono ripresi in modo parodistico i modi e le situazioni delle principali soap quali Beautiful o Sentieri.
  • Jim Massew – detto “l’uomo più in forma del mondo”, classico palestrato delle televendite di strani prodotti per perdere peso e riguadagnare la linea attraverso esercizi improbabili e disumani (co-autore Sergio Spaccavento).
  • Unreal TV – parodia di Real TV, vengono presentati i filmati di inesperti videoamatori che riprendendo scene di vita quotidiana si imbattono in incidenti e imprevisti di vario genere (co-autore Sergio Spaccavento, Andrea Mancini).

FlopTv

Dal 23 febbraio 2009, Maccio e la sua crew sono i protagonisti di una nuova web TV dedicata interamente alla comicità, al surreale e all’umorismo più caustico: FlopTV. Queste sono le produzioni targate ShortCut Productions on line apparse sul sito Floptv.tv.

Tra i principali troviamo:

  • I nuovi spot Piccol
  • Maccio e Gigi, serie ispirata ad un video apparso su YouTube
  • Casa Mariottide, principalmente nata radiofonicamente nello Zoo di 105

Per FlopTV è stata anche realizzata una avventura interattiva intitolata 12,

Tatami

Dall’8 dicembre 2009 per la trasmissione di Rai 3, Tatami, Jerry Polemica che investiga sui luoghi comuni e le leggende metropolitane della nostra società. Parodia del giornalismo investigativo alla Michael Moore (che aveva già parodiato nel trailer “Fernet 9-11°”) (co-autore Sergio Spaccavento).

Pubblicità

La prima pubblicità che realizza con la neonata Shortcut Productions è quella contro il fumo, che va in onda su Italia 1 e lo rende famoso (co-autore Sergio Spaccavento). Nel 2005, per il lancio del nuovo show di All Music realizza alcuni promo (co-autore Sergio Spaccavento). Nel 2006 gira uno spot della FinecoBank. Nel 2008 gira come regista la pubblicità della Burn. Sempre nel 2008, con tutto il cast dei suoi trailer, realizza una pubblicità sulla vita senza droga (co-autore Sergio Spaccavento). Nel 2009 collabora con l’Associazione Ipo per aiutare le popolazioni dell’Africa e una per i parti prematuri (Human Seed). Nel 2011 realizza la pubblicità della Gazzenda, l’agenda della Gazzetta dello Sport. Nel 2012 contribuisce alla sceneggiatura, gira come regista e partecipa con dei cameo alla realizzazione di 5 corti pubblicitari per Calgon della Reckitt Benckiser dal titolo Lavatrici finite male con l’agenzia Draftfcb.

Lo Zoo di 105

Dal 24 gennaio 2011, insieme a Luigi Luciano (Herbert Ballerina) ed Enrico Venti (Ivo Avido), fa parte del programma radiofonico Lo Zoo di 105[1], dove nelle scenette da lui realizzate riprende alcuni suoi personaggi di successo come Padre Maronno, Mariottide, Jerry Polemica (co-autore Sergio Spaccavento, Andrea Mancini). Nello zoo realizza molte scenette inedite, tra cui l’ispettore anale, il 4e48, la Babbi editore ed altre mantenendo sempre il suo stile demenziale e satirico.

Ma anche no

Dal 4 dicembre 2011 collabora con il programma televisivo di La7 Ma anche no attraverso la realizzazione di alcuni trailer cinematografici fittizi e della serie Unreal TG,

Mario

Dal 28 febbraio al 25 aprile 2013 è andata in onda in seconda serata su MTV Italia Mario,

Italiano medio

Nei mesi di settembre e ottobre 2014 hanno avuto luogo le riprese del primo film di Maccio Capatonda, intitolato Italiano medio e in uscita nelle sale a marzo 2015, prodotto da Marco Belardi per Lotus Production e distribuito da Medusa Film.